Archivio news 13/02/2020

Jamaica Team 1 : 3 Dis Prima Porta

Decima giornata di Serie A #CenturionLeague


Nella seconda gara di serata al Ciriaci scendono in campo Jamaica Team e Dis Prima Porta. I padroni di casa chiamati alla vittoria dopo la sconfitta della scorsa settimana con il Maxim. Discorso diverso per il Dis che nel decimo turno aveva superato il Badesi e desiderava portare a casa altri tre punti importanti per la corsa ai play off. Parte forte la gara con entrambe le squadre alla ricerca immediata della profondità e del gol, la sblocca il Dis, con Marziali che sfrutta l’errata respinta del portiere Jamaicano e sigla la rete dell’1-0. Sale il ritmo della Jamaica Team che trova il pareggio su calcio di punizione con Ballisai che da un saggio delle proprie qualità tecniche e balistiche sparando il pallone direttamente sotto la traversa con un tiro forte e secco. Dura pochi minuti il pareggio dei ragazzi di Grenga, il Dis guandagna un calcio di rigore che Marziali trasforma per il 2-1, così si va al riposo. La seconda frazione di gioco vede in campo solo la Jamaica Team che attacca per 25 minuti in maniera tambureggiante, ma è allo scadere ancora il Dis a segnare, sempre con Marziali che chiude la gara e si porta il pallone a casa dopo questa bellissima tripletta. Momento buio per la Jamaica, subisce 10 reti in due partite e sembrerebbe davvero in un periodo sfortunato, i ragazzi di Grenga hanno sempre il possesso del pallone, creano tantissime occasioni ma fanno grande fatica a finalizzare. Grandiosa invece la gara ed il momento del Dis, la collocazione di Camponeschi in difesa è stata una trovata geniale, intercetta ogni pallone che passa di lì, lo pulisce e lo gioca con grande qualità in zona offensiva, Marziali si conferma bomber di razza e Licata la solita sicurezza, tutto questo nonostante la pesante assenza difensiva di Sodini. Ne abbiamo nominati alcuni ma è tutto il Dis da elogiare, gara di grande intensità che li ha portati meritatamente alla vittoria, ed ora per loro i play off si avvicinano.

Francesco Acchiardi