Centurion LeagueStagione 2019
(Maschile)
Calcio a 8

CL Serie Gold

Archivio news 29/05/2019

TESTACCIO Calcio a 8 la "Mina vagante"

Dallo storico quartiere Romano di Testaccio arriva il “Testaccio Calcio a 8”, al debutto nel nostro circuito della CenturionLeague.

Squadra dal forte potenziale fisico e tecnico, il “Testaccio” fa la sua prima apparizione nella #SerieGold del nostro campionato il 17 maggio 2019, imponendosi subito con il netto risultato di 5 a 3 sul Milan di Emiliano Cerchi (vecchia conoscenza del nostro campionato), risultato al quale è poi seguito un pareggio agguantato nei minuti finali per 4 a 4 contro il fortissimo Atletico Vignaccia, una delle squadre candidate al titolo e che ha ben figurato nella passata stagione invernale.
Questi importanti risultati hanno fatto sì che l’avvio di stagione del “Testaccio” fosse dei migliori, facendo guadagnare entusiasmo e consapevolezza dei propri mezzi alla formazione di Capitan Dario Proietti, che ai nostri giornalisti ha così raccontato:

“Eravamo abbastanza emozionati all’idea di intraprendere un percorso tanto impegnativo e competitivo come quello della Centurion Gold, ma quando ci siamo guardati negli occhi con la squadra, circa un mese fa, abbiamo deciso di buttarci. L’avvio di campionato ci ha reso consapevoli delle nostre possibilità, tutti i ragazzi si sentono partecipi e credono in ciò che abbiamo iniziato.”

Umiltà ma anche tanta grinta, dunque, da parte della squadra Testaccina, che si presenta come “mina vagante” del torneo, con la giusta saggezza nel tenere i piedi per terra, ma anche quel pizzico di sfrontatezza che gli fa venire voglia di guardare lontano e non precludersi nessun obiettivo.

“Sappiamo che tante squadre giocano il campionato e si conoscono da più anni di noi che siamo alla prima esperienza nella Centurion League e alla seconda in assoluto come partecipazione a campionati amatoriali, ma abbiamo voglia di giocare bene a pallone e soprattutto divertirci nel farlo. Non ci conosce nessuno, ma partita dopo partita inizieranno a farlo, i risultati per adesso ci lasciano soddisfatti di quanto abbiamo dato e dimostrato, ma la strada è appena cominciata”.

Sempre il Capitano ha poi raccontato della loro storia pregressa, spiegando come dopo la loro prima esperienza tutti insieme siano rimasti un po’ scottati da un quarto di finale perso ai calci di rigore, il che li ha tenuti fermi per un paio d’anni.
La voglia poi, però, è ritornata, e allora via con qualche puntellata per rinforzare la squadra nei punti opportuni, conferma del blocco storico che aveva fatto nascere il gruppo e si sono reimbarcati in questa nuova avventura.
Una squadra dunque che si caratterizza per la medio-giovane età dei suoi componenti, molti con un passato e un presente nei campionati dilettantistici; per la grinta e l’entusiasmo ereditato dal quartiere che orgogliosamente vogliono rappresentare; ma, forse, soprattutto per la forte coesione dei suoi elementi, che rendono la vera forza della squadra il gruppo stesso, deciso nel remare in un’unica direzione, il più lontano possibile.

“Più che una squadra ci sentiamo come un’ Armata di cari amici. Tutti sono importanti ma nessuno deve sentirsi imprescindibile, il gruppo è sullo stesso livello e questo ci rende uniti”.

E, considerato che l’ultima squadra ad essersi espressa in questi termini è stata una certa “Jamaica Team” dei quali tutti all’interno del nostro circuito conoscono la storia e i successi, le premesse sono senz’altro delle migliori.

In bocca al lupo dunque “Testaccio Calcio a 8” e buon campionato!

Pietro Teofilatto.